Sharon Prince Grace Farms

Sharon Prince è il presidente e presidente della Grace Farms Foundation, una fondazione operativa privata fondata nel 2009 per migliorare la vita attraverso l’impegno con la natura, le arti, la giustizia, la comunità e la fede.

La signora Prince ha guidato la visione di Grace Farms, un nuovo tipo di spazio pubblico condiviso da individui e organizzazioni senza scopo di lucro, e lei

ha commissionato alla ditta vincitrice del premio Pritzker SANAA di progettare il suo edificio fluviale di accompagnamento. Dall’apertura nell’ottobre 2015, Grace Farms è emersa come un luogo di grazia e pace per tutti. Ha ottenuto numerosi premi per i contributi all’architettura, alla sostenibilità ambientale e al bene sociale, tra cui l’AIA National 2017 Architecture Honor Award, l’Innovation by Design Award 2016 di Fast Company per il bene sociale e il premio Mies Crown Hall Americas dell’Illinois Institute of Technology, dove ha partecipato al simposio Reimagining the Metropolis. La signora Prince è stata nominata nella giuria dell’AIA Institute Honor Awards 2018 per l’architettura.

Attraverso il suo lavoro con la Fondazione, la signora Prince ha combattuto per porre fine allo sfruttamento minorile, alla tratta di esseri umani e alla violenza contro le donne su scala locale, nazionale e internazionale. In 2016, ha co-ospitato una convocazione con l’Università delle Nazioni Unite intitolata Fighting Human Trafficking in Conflict, che ha portato a un rapporto pubblicato al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e alla Risoluzione delle Nazioni Unite 2331 a dicembre. Grace Farms Foundation sta sviluppando e inizializzando una campagna mediatica globale Unchain: la libertà ha bisogno di combattenti per porre fine alla schiavitù moderna con le agenzie Geometry Global, J. – Walter Thompson e Shazam.

La signora Prince fa anche parte del Consiglio di Next Generation Nepal, un ente di beneficenza dedicato a riunire le vittime dello sfruttamento minorile con le loro famiglie. Nel 2017 ha ricevuto il Premio abolizionista NOMI Network e il premio Lives of Commitment dell’Auburn Seminary. Prima di sviluppare Grace Farms, la signora Prince è stata presidente di 66North, un marchio di abbigliamento tecnico islandese che ha sviluppato e distribuito in 100 negozi in Nord America. Ha conseguito un BS / BA e MBA presso l’Università di Tulsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.