Schizofrenia e gravidanza

Se sei in trattamento per la schizofrenia quando scopri di essere incinta, è importante non interrompere i farmaci senza consultare il tuo psichiatra o medico di famiglia.

La schizofrenia è rara e di solito c’è una storia familiare. I malati avranno generalmente il loro primo episodio nella tarda adolescenza o nei primi anni venti. Il medico collaborerà con lei per gestire la schizofrenia durante la gravidanza.

I due sintomi principali sono:

  • Delusioni – credenze che non sono reali ma sembrano essere reali. In genere deliri potrebbero essere cospirazione correlati o si potrebbe credere che le persone sono fuori per ottenere voi o siete seguiti. Alcuni malati pensano di avere poteri speciali o intuizione o sentono che i loro pensieri sono controllati da qualcun altro.
  • Allucinazioni-cose che possono essere viste, ascoltate, sentite o odorate, ma non sono reali. È come se le tue orecchie, gli occhi e gli altri sensi ti stessero giocando brutti scherzi. L’esperienza può essere sia interessante che snervante.

Altri sintomi includono:

  • ritiro sociale, spesso perché si sente il paranoico
  • difficoltà a organizzare le vostre normali attività quotidiane
  • difficoltà a prendere decisioni a causa della sensazione di incertezza e ambivalente
  • difficoltà di organizzare i pensieri e confusa discorso
  • inversione del vostro ciclo sonno–veglia, in modo che si tendono a dormire durante il giorno e la notte.

Mentre si può preferire di non dover assumere farmaci durante la gravidanza e durante l’allattamento, questo desiderio deve essere valutato rispetto alla possibilità di recidiva.

informazioni Correlate

  • SANE, Australia
  • Fornire un feedback circa le informazioni su questa pagina
Condividi questa pagina

  • Twitter
  • Collegato In
  • e-Mail ad un Amico

Disclaimer

La Donna non accetta alcuna responsabilità per qualsiasi persona per informazioni o consigli (o uso di tali informazioni o di consulenza) che è disponibile sul Sito web o incorporato per riferimento. Le Donne forniscono queste informazioni sulla consapevolezza che tutte le persone che vi accedono si assumono la responsabilità di valutarne la pertinenza e l’accuratezza. Le donne sono incoraggiate a discutere le loro esigenze di salute con un operatore sanitario. Se hai dubbi sulla tua salute, dovresti chiedere consiglio al tuo fornitore di assistenza sanitaria o se hai bisogno di cure urgenti dovresti andare al reparto di emergenza più vicino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.