Dabigatran-il primo DTI approvato per SPAF

La fibrillazione atriale (AF) è comunemente presente aritmia nella pratica clinica. AF è facile da riconoscere ma difficile da trattare. L’ictus è la complicazione più devastante della FA ed è associato a un enorme carico di malattia sulla società. La prevenzione efficace dell’ictus è una priorità per i pazienti con AF. Due terzi degli ictus dovuti a AF sono prevenibili con un’adeguata terapia anticoagulante. VKA come warfarin, acenocumarol rimane il gold standard per la prevenzione dell’ictus in AF (SPAF). Tuttavia, è associato a numerose limitazioni come un alto rischio di interazioni farmaco-farmaco, farmaco-cibo e necessità di frequenti monitoraggio PT/INR. Dabigatran etexilato è un inibitore selettivo, specifico, reversibile della trombina diretta che è stato approvato negli Stati Uniti, nei paesi europei e in India per la prevenzione e il trattamento del tromboembolismo venoso primario e SPAF. L’efficacia e la sicurezza di dabigatran in AF è stata stabilita la “Valutazione randomizzata della terapia anticoagulante a lungo termine (RE-LY)”, uno studio clinico randomizzato. Secondo lo studio RE-LY la dose di 150 mg di dabigatran era superiore al warfarin rispetto all’ictus o all’embolia sistemica e la dose di 110 mg era superiore al warfarin rispetto al sanguinamento maggiore. Il profilo degli eventi avversi di dabigatran etexilato è stato generalmente simile a quello di warfarin nello studio RE-LY, ad eccezione dell’incidenza di dispepsia. Dabigatran ha un vantaggio rispetto a VKAs come warfarin e acenocumarolo, incluso un profilo farmacocinetico e farmacodinamico prevedibile, interazioni farmaco-farmaco minime e nessuna interazione farmaco-cibo mentre non è necessario alcun monitoraggio. Il programma di dosaggio è dabigatran 150mg BID pazienti con funzione renale normale. 110 mg BID è specificamente per i pazienti anziani di età superiore a 80 anni e oltre, così come per i pazienti ad aumentato rischio di sanguinamento e in insufficienza renale CrCL 15-30 ml/min dosaggio è 75 mg due volte al giorno. Dabigatran è soltanto NOAC con l’agente specifico approvato di inversione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.