Con il dispiegamento di unità tattiche, gli obiettivi ICE Newark e altre città santuario / Video

L’amministrazione Trump prevede di schierare unità tattiche speciali della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti a Newark e altre cosiddette città santuario stanno evidenziando una netta divisione nel New Jersey sulla politica di immigrazione-traendo condanne dal municipio e dall’ufficio del Governatore e hallelujahs dai sostenitori

I funzionari della Federal Immigration and Customs Enforcement hanno dichiarato di voler inviare 100 membri dell’unità BORTAC della Border Patrol in otto città, tra cui New York, Los Angeles e Atlanta, da qui a maggio, per lavorare a fianco di altri agenti federali per l’immigrazione. La normale missione dell’unità — una forza d’élite per operazioni speciali i cui membri sono addestrati nella guerra dei cecchini e usano tattiche come le granate stordenti durante le incursioni — è di rispondere a “incidenti emergenti e ad alto rischio”, secondo il sito Web della Border Patrol.

Il presidente Donald Trump ha castigato Newark e altre città per aver resistito alle dure politiche di applicazione dell’immigrazione della sua amministrazione ponendo limiti al grado in cui la polizia locale e altre autorità cooperano con le agenzie federali per l’immigrazione.

“Nelle città santuario, i funzionari locali ordinano alla polizia di rilasciare pericolosi alieni criminali per depredare il pubblico, invece di consegnarli all’ICE per essere rimossi in modo sicuro”, ha detto Trump durante il suo discorso sullo Stato dell’Unione all’inizio di questo mese.

Il sindaco di Newark Ras Baraka ha definito il dispiegamento delle squadre BORTAC ” trav una farsa. Gli immigrati nella nostra comunità sono importanti per la crescita della nostra città, documentati o privi di documenti”, ha affermato.

In un tweet, il governatore Phil Murphy ha anche criticato il piano, dicendo: “Le nostre comunità sono più sicure quando trattiamo i nostri residenti con rispetto e quando le forze dell’ordine costruiscono ponti attraverso la fiducia.”

Il primo mandato democratico è venuto sotto il fuoco appassimento dai repubblicani nello stato per la sua agenda progressista, in particolare gli elementi che abbracciano gli immigrati non autorizzati. Hanno salutato l’amministrazione Trump per la mossa di aumentare l’applicazione.

Stato Sen. Mike Testa di South Jersey ha detto di Murphy ” policies estrema sanctuary politiche statali hanno ammanettato le forze dell’ordine del New Jersey e impostare alieni criminali liberi. Siamo grati che il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti e i funzionari federali dell’immigrazione si siano intensificati per mantenere al sicuro i New Jerseyans.”

Il dispiegamento della Border Patrol unit arriva in mezzo a una battaglia continua e multi-fronte sulla politica di immigrazione di Murphy. In 2018, il procuratore generale dello stato Gurbir Grewal ha annunciato una direttiva sulla fiducia degli immigrati, una mossa che limita l’assistenza volontaria tra le forze dell’ordine locali e le autorità federali per l’immigrazione. Ora il Dipartimento di Giustizia e due contee del New Jersey stanno facendo causa per bloccare la direttiva.

A Newark, Baraka tre anni fa ha firmato un ordine esecutivo che designa il più grande comune dello stato una città “giusta e accogliente”, che limita il coinvolgimento delle autorità locali nell’applicazione della legge federale sull’immigrazione.

Baraka insiste sul fatto che la polizia della città persegua qualsiasi immigrato coinvolto in crimini violenti e informi l’ICE.

“Non c’è assolutamente nessun santuario in questa città per pericolosi criminali, perché sarebbe un tradimento dei miei valori personali e la promessa che ho fatto a tutti i residenti di mantenere Newark una città più sicura costruendo fiducia nella nostra polizia”, ha detto in una dichiarazione.

Ma ICE mantiene politiche come Newark limitare l’efficacia delle agenzie federali: “L’ICE non ha altra scelta che condurre azioni di contrasto più ampie e mirate poiché l’agenzia non è in grado di prendere in custodia uno straniero criminale entro i confini di una prigione locale.”

I sostenitori, nel frattempo, hanno affermato che la distribuzione di BORTAC non era altro che una punizione da parte dell’amministrazione Trump.

“Francamente, penso che questa sia una politica vendicativa per conto dell’amministrazione Trump, un modo per tornare a quegli stati che si oppongono alle sue politiche sugli immigrati”, ha detto Lawrence Hamm, presidente dell’Organizzazione popolare per il progresso di Newark.

Altri temevano che l’applicazione rafforzata potesse invocare la paura in alcune comunità di immigrati.

“Penso che le persone saranno sicuramente ancora più spaventate a lasciare le loro case, possibilmente”, ha detto Hera Mir della New Jersey Alliance for Immigrant Justice. “Forse non mandare i loro figli a scuola. Sappiamo che ogni volta che c’è un aumento con arresti e minacce dell’ICE, questo è ciò che accade.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.